SANGUE SPORCO

Collana: NARRATORI CORBACCIO
Casa editrice: CORBACCIO, Gruppo Garzanti
ISBN: 9788867005864
Data di pubblicazione 23 Maggio 2019
288 pagine
Edizione cartacea cartonata
Edizione digitale ePub, PDF, kindle
Disponibile in tutte le librerie e in tutti gli store on line





Storia di un’amicizia tra due bambine, due ragazze, due donne, in una Roma violenta e marginale





Roma, fine anni Settanta: un quartiere appena nato che confina con l’inferno, il sogno della casa popolare che diventa subito incubo. Scilla ha quattro anni quando, sul volto di suo padre, vede disegnarsi la rabbia per la vita che li attende. Ma in un luogo dove ognuno ha un dolore a cui sopravvivere, in uno spazio di abbandono che contamina chi ci vive fino a distruggerlo, c’è anche Renata. Ed ecco che quello spazio si dischiude, poco a poco, e quei palazzoni fatiscenti diventano lo scenario in cui nasce e cresce un rapporto fatto di amicizia, desiderio e paura, un rifugio in cui Scilla e Renata si nascondono da una realtà dove nei vasi fioriscono le siringhe e il riscatto si porta sempre dietro la colpa. Perché dove non ci si può permettere di sognare, la vita corrode ogni legame, separa i destini, allontana le persone. Ma lascia, comunque, la speranza di potersi salvare.





Il primo romanzo, intenso e potente di una nuova voce italiana.




DAL ROMANZO:
Tornò vicino a me e rimanemmo al buio, in silenzio. In silenzio, a strapparci di dosso quella maledetta convinzione di essere troppo sbagliate per meritarci tanta bellezza tutta assieme. In silenzio, strette in quel letto troppo angusto, sudate in quella stanza troppo calda, cieche in quel momento troppo scuro.
Volevo guardarla. Sapevo che non l’avrei mai più vista così, indifesa e sincera. Sapevo che le sue parole non avrebbero detto la verità, ma il suo sguardo sì.
Allungai un braccio per premere l’interruttore: sentii che si aggrappava a me con la disperazione di chi non voleva che vedessi la verità, di chi non voleva tornare alla realtà. Ma quella non era la realtà, lo sapevamo entrambe. Quella non era la verità.
Così accesi la luce.
E vidi quello che mai avrei voluto vedere.
Lei non poteva aspettare. Non ci riusciva già più.
Eravamo troppo sbagliate per meritarci tanta bellezza tutta assieme.





“Sangue sporco” di Enrica Aragona è un romanzo che non fa sconti, in cui l’intensità del racconto e la potenza delle immagini restano impressi nella memoria del lettore come una cicatrice.

Di loro, di futuri sbagliati, droga, amore e riscatti parla questo esordio. Che vibra dolente e resta attaccato addosso.

– Marta Cervino / Marie Claire –

DUE RAGAZZE. DUE DESTINI. UNA STORIA DI AMICIZIA
«Una bella penna, potente, femminile, un esorio importante.»

– VALERIA PARRELLA / GRAZIA –

Ricorda un po’ la Avallone di “Acciaio” questo esordio potente, femminile, che racconta la realtà dolceamara di un quartiere popolare di Roma. Anni 70, due ragazze lottano per crescere e imparare ad amare, nonostante tutto. Sfida coraggiosa, che si segue trattenendo il fiato .

– ELLE, Giugno 2019 –